martedì 24 agosto 2010

Orari dal 24 al 29 Agosto 2010



L'Associazione Teerum Valgemon Aesai prolunga per un'altra settimana gli orari estivi fino a domenica 29 Agosto2010 il Planetario e il Presepe resteranno aperti nei giorni e orari riportati nel file allegato. Mentre per quanto riguarda l'Osservatorio resterà ancora chiuso, perchè si sono riscontrati dei problemi tecnici.

lunedì 16 agosto 2010

Avviso Importante



L'Associazione Teerum Valgemon Aesai comunica che per problemi tecnici le visite presso l'Osservatorio Astronomico di Anzi sono sospese da lunedì 16 agosto 2010.
Nei prossimi giorni comunicheremo i tempi necessari per assistere di nuovo le osservazioni dal telescopio indicando la data di apertura.
Mentre le visite al Planetario sono rimaste invariate.
Ci scusiamo per l'eventuale disagio arrecato.

lunedì 9 agosto 2010

Dall' Astronomia alla gastronomia,notte bianca al Planetario osservatorio astronomico di Anzi.

Continua l'opera di promozione, offerta culturale, divulgazione scientifica e marketing territoriale dell'associazione di volontariato di Teerum Valgemon Aesai di Anzi. Da appena dieci giorni si e' concluso il "Festival delle stelle del Mediterraneo" che ha portato il Planetario-Osservatorio Astronomico di Anzi e la Basilicata alla ribalta nazionale, ma l'associazione ha coluto subito proporre un altro evento di spessore scientifico. Si svolgerà ad Anzi presso il Planetario Osservatorio Astronomico la notte bianca di San Lorenzo. L'inizio e' previsto per le ore 18,30 con un pubblico dibattito sul tema "Super Nove, Nebulose e Buchi Neri" con Mirco Villi. Villi e' tra i maggiori astrofili d'Italia, scopritore di Super Nove e al quale e' stato dedicato un Asteroide. Tra i relatori anche Ivan Russo autore del libro Relatività' e logica comune.
A seguire la notte bianca "dall'Astronomia alla Gastronomia" degustazione di prodotti tipici e osservazioni per tutta la notte dal telescopio. In programma anche diversi spettacoli al Planetario. Durante la notte di San Lorenzo al Planetario Osservatorio Astronomico di Anzi chi vorrà potrà osservare stelle, nebulose, pianeti e oggetti celesti dal telescopio. E' prevista per le ore 21.00 l'osservazione della congiunzione tra Marte, Venere e Saturno, un evento molto affascinante.
All'iniziativa sara' presente un gruppo di astrofili francesi. Per maggiori informazioni è possibile contattare planetariosservatorioanzi@gmail.com oppure 3202236876

sabato 7 agosto 2010

Notte Bianca Sotto le Stelle ad Anzi




L'Associazione Teerum Valgemon Aesai organizza martedì 10 Agosto 2010 alle ore 18.30 presso il Planetario Osservatorio Astronomico di Anzi(PZ) dibattito super nove, nebulose e buchi neri.
Interverranno: Mirco Villi, Antonio Cafarella e Avv Ivan Russo.
La notte delle stelle cadenti si illuminerà dalle ore 18.30 dall'Astronomia alla Gastronomia, degustazione di prodotti tipici e osservazioni dal telescopio.

giovedì 5 agosto 2010

Domani conferenza stampa

Domani, venerdì 6 agosto a Potenza alle ore 11,00 sala del Consiglio, nella sede della Provincia in Piazza Mario Pagano, l’associazione di volontariato “Teerum Valgemon Aesai” illustrerà alla stampa il bilancio del “Festival delle Stelle del Mediterraneo”. Previsti gli interventi dell’assessore alla cultura Francesco Pietrantuono, del sindaco di Anzi Giovanni Petruzzi e del responsabile del Planetario e Osservatorio di Anzi Antonio Cafarella.

mercoledì 4 agosto 2010

Orari di apertura nel mese di Agosto Planetario Osservatorio e Presepe Poliscenico ad Anzi



N.B. Le visite sia al Presepe che al Planetario si dovranno effettuare nei giorni e durante gli orari su indicati. I volontari non sono tenuti ad aprire fuori orario, per eseguire le visite guidate e assistere agli spettacoli bisogna pagare il biglietto.
Per gruppi superiori alle 15 persone è possibile prenotare la visita fuori orario almeno 2 giorni prima ai seguenti recapiti 3202236876 / 3406355395

lunedì 2 agosto 2010

Anzi il Festival delle Stelle del Mediterraneo


Festival delle stelle del Mediterraneo



giornata conclusiva festival delle stelle del mediterraneo

Si è conclusa ad Anzi ieri sera la prima edizione del “Festival delle Stelle del Mediterraneo” organizzata dall'associazione “Teerum Valgemon Aesai”, con il Patrocinio del Consiglio regionale di Basilicata, il contributo della Provincia di Potenza ed in collaborazione con l'amministrazione comunale di Anzi. In video conferenza dagli Stati Uniti d’America l’astronauta Umberto Guidoni ha discusso con gli astrofili, presenti all’ultimo appuntamento con il Festival, della sua esperienza nello spazio, rivelando curiosità ed aneddoti. Guidoni ha risposto alle domande della giornalista de “Il Quotidiano di Basilicata”, Angela Scelzo che ha moderato l’incontro, proseguito con la relazione del Direttore del Centro Geodesia spaziale Matera ASI Giuseppe Bianco. Al centro della serata il tema "L'uomo e i suoi viaggi nello spazio". L’evento ha coinvolto gruppi di astrofili non solo lucani che hanno, poi, potuto ammirare le stelle dal Planetario- Osservatorio di Anzi dove si è trattenuto in compagnia dei numerosi visitatori anche il direttore Bianco. A partire dalle 22,00 sempre ad Anzi si è svolta la prima tappa del “Camastra Sound Festival”.

A portare i saluti ed evidenziare l’importanza dell’iniziativa promossa dall’associazione “Teerum Valgemon Aesai” il sindaco del Comune di Anzi Giovanni Petruzzi ed il presidente del Consiglio regionale di Basilicata Vincenzo Folino.

“La nostra iniziativa - evidenzia Vita Robortaccio, presidente dell’associazione Teerum Valgemon Aesai - ha l’obiettivo di crescere e coinvolgere sempre più astrofili così da creare in Basilicata un polo dell’astronomia. Nella nostra regione, infatti, ci sono i presupposti per far crescere lo studio e la ricerca in questo settore. Diverse sono le strutture di eccellenza che in Basilicata rappresentano un punto di riferimento per lo studio dell’Universo. Se vi sarà una fattiva collaborazione anche con il territorio sarà possibile – continua-valorizzare i nostri osservatori, planetari e centri per lo studio e la ricerca coniugando la scienza al turismo, creando nuove opportunità di sviluppo per la nostra regione”.

Nel programma del Festival si è coniugata la passione per lo studio delle stelle alla scoperta dei luoghi più belli della Basilicata: gli astrofili, con un pullman messo a disposizione dell’amministrazione comunale anzese, hanno fatto visita al Centro di geodesia spaziale di Matera, all’Osservatorio astrofisico di Castelgrande ed al parco di Gallipoli Cognato.

sesto giorno festival delle stelle

Ieri gli astrofili che partecipano al Primo “Festival delle stelle del Mediterraneo” sono stati accompagnati con il pullman messo a disposizione dall'amministrazione comunale di Anzi nel Parco di Gallipoli Cognato per ammirare suggestivi paesaggi e vedere il complesso archeologico del Monte Croccia, tra i più antichi della Basilicata. Nell'ambito del programma del “Festival delle Stelle” sono previste diverse visite guidate per coniugare all'approfondimento delle tematiche sull'Universo anche la conoscenza di alcuni dei luoghi tra i più affascinanti della Basilicata. La manifestazione durerà fino al prossimo 31 luglio ed è stata organizzata dall'associazione di volontariato “Teerum Valgemon Aesai” con il Patrocinio del Consiglio regionale della Basilicata, il contributo della Provincia di Potenza ed in collaborazione con l'amministrazione comunale anzese. Dopo la gita sul Monte Croccia gli astrofili hanno partecipato al seminario dal titolo “Le misure delle distanze astronomiche dall'antica Grecia ad oggi”. A relazionare sul tema Vito Carmelo Rosa, Presidente onorario dell'Associazione Lucana di Astronomia.

Oggi ad Anzi a partire dalle 18,30 nei locali del Planetario ed Osservatorio è in programma il seminario “Formazione delle Galassie e delle strutture cosmiche” a cura del prof. Giuseppe Longo dell'Università Federico II di Napoli.

Domani 30 luglio, invece, è previsto un convegno organizzato a Castelgrande nei locali dell'Osservatorio Astronomico.

foto dell'evento festival delle stelle del mediterraneo




SEMINARIO DI VINCENZO GALLO DELL'OSSERVATORIO ASTRONOMICO “NEIL ARMSTRONG” DI SALERNO

Ieri insieme agli astrofili che hanno aderito al primo “Festival delle Stelle del Mediterraneo”si sono uniti un nutrito gruppo di giovani lucani,provenienti da diverse aree della Regione per far visita al Centro di Geodesia Spaziale di Matera, dopo aver ammirato i Sassi, patrimonio Unesco. Il Centro di Geodesia ha permesso ai visitatori di vedere da vicino il lavoro di esperti e tecnici del settore. Il CGS di Matera, principale centro operativo dell'Agenzia Spaziale Italiana, si occupa principalmente di osservazioni della Terra con tecniche di Geodesia Spaziale e di Telerilevamento, nonche' di Robotica spaziale. Il CGS di Matera, come ha evidenziato il Prof. Giuseppe Bianco direttore del CGS che ha guidato il gruppo nella visita al Centro, partecipa alla definizione della missione Rosetta, destinata ad agganciare una cometa (P/ Wirtanen) per analizzare gli strati superficiali del nucleo.

Il Festival, organizzato e promosso dall'associazione di volontariato “Teerum Valgemon Aesai” con il Patrocinio del Consiglio della Regione Basilicata, il contributo della Provincia di Potenza ed in collaborazione con l'amministrazione comunale anzese, è unico nel suo genere a livello nazionale e durerà fino al prossimo 31 luglio.

Oggi ad Anzi a partire dalle 19,00 è in programma il seminario dal titolo “La Luna. Dalle origini alle missioni di esplorazione Apollo e...oltre” a cura di Vincenzo Gallo del Centro astronomico “Neil Armstrong” di Salerno. Seguiranno, dopo cena, le osservazioni libere dall'Osservatorio di Anzi.

Domani 28 luglio alle 17,30 gli astrofili partiranno da Anzi per far visita al Parco di Gallipoli Cognato ed al complesso archeologico del Monte Croccia a 1149 metri di altitudine. In seguito il Presidente onorario dell'Associazione lucana astrofili Vito Carmelo Rosa relazionerà sul tema “Le misure delle distanze astronomiche dell'antica Grecia ad oggi”.

Visita a Matera al Centro di Geodesia Spaziale




Visita a Matera al Centro di Geodesia Spaziale

Cosa è la relatività, a che velocità si muove la luce, come si formano i pianeti? Queste alcune delle domande a cui è stata data una risposta ieri nel corso del seminario dal titolo “Relatività e cosmologia” in programma presso il Planetario ed Osservatorio di Anzi (Pz), dopo il workshop che ha visto gruppi astrofili a confronto. A spiegare attraverso esempi di facile comprensione il concetto di relatività l'avv. Ivan Russo autore del libro “Relatività e logica comune” ed il Fisico Aldo Grignetti che ha poi affrontato altre delle numerose questioni riguardanti le leggi che regolano l'Universo. Ad introdurre i lavori il responsabile del Planetario e Osservatorio di Anzi Antonio Cafarella. In tarda serata si sono osservate le stelle, il pianeta Giove e la Luna.

Oggi il programma della prima edizione del “Festival delle Stelle del Mediterraneo” prosegue con una visita a Matera dove gli astrofili, oltre ad ammirare i famosi Sassi, potranno entrare nel Centro di Geodesia, capire il suo funzionamento ed ascoltare le spiegazione sulla Telemetria Laser lunare con la tecnologia LLR. Il Festival, organizzato e promosso dall'associazione di volontariato “Teerum Valgemon Aesai” con il Patrocinio del Consiglio regionale di Basilicata, il contributo della Provincia di Potenza ed in collaborazione con l'amministrazione comunale anzese, è unico nel suo genere a livello nazionale e durerà fino al prossimo 31 luglio.

Seconda giornata ad Anzi

La magia, il mistero e le leggi dell'Universo ieri sono state al centro dell'incontro di apertura del “Festival delle stelle del Mediterraneo”, manifestazione organizzata e promossa dall'associazione di volontariato “Teerum Valgemon Aesai” con il Patrocinio del Consiglio della Regione Basilicata, il contributo della Provincia di Potenza ed in collaborazione con l'amministrazione comunale anzese. L'iniziativa è alla sua prima edizione ed unica nel suo genere a livello nazionale, parte da Anzi e durerà fino al prossimo 31 luglio.

Ieri si svolto il convegno sul tema “L'universo, l'uomo, la ricerca e la divulgazione scientifica”. Ad aprire i lavori la moderatrice dell'incontro, la giornalista de “Il Quotidiano di Basilicata” Angela Scelzo che ha passato la parola ai relatori: il direttore del centro di geodesia spaziale di Matera Giuseppe Bianco ed il direttore dell'Osservatorio Astrofisico di Castelgrande Dario Mancini. Mancini ha relazionato sull'evoluzione parallela nei settori della scienza e tecnologia e la ricerca di vita nell'universo, Bianco, invece, sull'astronomia da Galileo ad Hubble. A salutare gli astrofili presenti al primo incontro del “Festival delle stelle del Mediterraneo” il responsabile dell'osservatorio astronomico di Anzi Antonio Cafarella ed i sindaco di Anzi Giovanni Petruzzi. Cafarella ha illustrato gli spettacoli del Planetario di Anzi sottolineando come “l'unione Europea ha dato un'opportunità in più a questo territorio finanziando la realizzazione del Planetario. L'associazione Teerum Valgemon Aesai da alcuni anni gestisce i flussi turistici con buoni risultati organizzato diverse attività tra cui quella del 10 agosto prossimo ad Anzi quando sarà organizzata “La Notte Bianca” con l'astrofilo Mirko Villi un seminario sulle nebulose e buchi neri”. Il sindaco Petruzzi ha sottolineato l'importanza della convenzione stipulata tra amministrazione comunale e l'associazione Teerum Valgeamon Aesai per la gestione dei flussi turistici. “Ogni settimana ad Anzi – ha evidenziato Petruzzi- arrivano gruppi di turisti. Il Planetario- ha continuato- è un piccolo gioiello che ci permette di mostrare le nostre peculiarità. Purtroppo, però, la carenza di fondi consente poco di investire sul turismo”.

Domani 26 luglio alle 16,30 gli astrofili partiranno da Anzi per arrivare a Matera dove è prevista una visita guidata ai Sassi, patrimonio dell'Unesco ed una visita al Centro di Geodesia spaziale dove si spiegherà e si inizierà la Telemetria Laser lunare con la tecnologia LLR.

In programma oggi, invece, presso il Planetario ed Osservatorio di Anzi il convegno partire dalle 16,30 è in programma un workshop organizzato dai gruppi astrofili che hanno aderito all'iniziativa. A seguire, alle 18,30 è previsto un seminario dal titolo “Relatività e cosmologia”. Sul tema relazioneranno l'avv. Ivan Russo autore del libro “Relatività e logica comune” ed il Fisico Aldo Grignetti. A partire dalle 23 inizieranno le osservazioni libere dall'Osservatorio di Anzi

evento festival delle stelle del mediterraneo



Anzi il Festival delle Stelle del Mediterraneo

Parte oggi alle 18,30 dal Planetario Osservatorio Astronomico di Anzi la prima edizione del “Festival delle Stelle del Mediterraneo” che vedrà protagonisti astrofili provenienti da diverse regioni di Italia fino al prossimo 31 luglio. Ad organizzare la manifestazione, con il Patrocinio del Consiglio regionale di Basilicata e della Provincia di Potenza, l'associazione “Teerum Valgemon Aesai Anzi” in collaborazione con l'amministrazione comunale.
Domani 25 luglio nei locali del Planetario ed Osservatorio Astronomico di Anzi a partire dalle 16,30 è in programma un workshop organizzato dai gruppi astrofili che hanno aderito all'iniziativa. A seguire, alle 18,30 è previsto un seminario dal titolo “Relatività e cosmologia”. Sul tema relazioneranno l'avv. Ivan Russo autore del libro “Relatività e logica comune” ed il Fisico Aldo Grignetti. A partire dalle 23 inizieranno le osservazioni libere dall'Osservatorio di Anzi.
Oggi a partire dalle 18,30 presso il Planetario ed Osservatorio Astronomico di Anzi il convegno sul tema “L'universo, l'uomo, la ricerca e la divulgazione scientifica” a relazionare il direttore del centro di geodesia spaziale di Matera Giuseppe Bianco ed il direttore dell'Osservatorio Astrofisico di Castelgrande Dario Mancini. Interverranno inoltre il responsabile dell'osservatorio astronomico di Anzi Antonio Cafarella, il presidente della provincia di Potenza Piero Lacorazza e Giovanni Petruzzi sindaco di Anzi.

eventi di Giugno 2019

Eventi di Giugno 2019 al Planetario Osservatorio Astronomico di Basilicata in Anzi. Per info e prenotazioni contattare ai seguenti numer...